“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

lunedì 10 maggio 2010

A PEPPINO IMPASTATO

UN ESEMPIO PER TUTTI E SPECIE PER I GIOVANI CONTRO LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA
"LA MAFIA E'UNA MONTAGNA DI MERDA"




PEPPINO IMPASTATO:
" Mio padre, la mia famiglia, il mio paese!!! Io voglio fottermene! Io voglio scrivere che la mafia è una montagna di merda! Io voglio urlare che mio padre è un leccaculo! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente"

LEGGENDO QUESTE PAROLE HO AVUTO DEI BRIVIDI... SONO QUESTI GLI UOMINI CHE LA SOCIETA' DEVE RICORDARE, SONO QUESTI GLI ESEMPI DA PORTARE TRA I GIOVANI.

Peppino Impastato viene assassinato il 9 maggio 1978, qualche giorno prima delle elezioni e qualche giorno dopo l'esposizione di una documentata mostra fotografica sulla devastazione del territorio operata da speculatori e gruppi mafiosi: il suo corpo è dilaniato da una carica di tritolo posta sui binari della linea ferrata Palermo-Trapani.


Una buona notizia


Mafia:casa boss a associazione Impastato
Consegnate chiavi abitazione Badalamenti a fratello di Peppino




(ANSA)- PALERMO, 9 MAG - La casa del boss Tano Badalamenti diventa un centro culturale. Le chiavi sono state consegnate all'associazione Peppino Impastato. Il centro portera' dunque il nome del militante di Dp ucciso nel '78, su ordine del boss di Cinisi. Il centro ospitera' una biblioteca di duecento volumi.Vi si svolgeranno cineforum, dibattiti, recital, presentazioni di libri. Cinisi - ha detto il fratello di Peppino, Giovanni Impastato, puo' trovare cosi' occasione di riscatto.

SPERIAMO POSSA SERVIRE ALLA LOTTA SENZA TREGUA A QUESTO TUMORE CHE FRENA NON SOLO LO SVILUPPO,MA MINA LA VITA STESSA ,IN TANTI MODI DIVERSI,DI TANTE PERSONE.


Il sito dedicato a Peppino Impastato

3 commenti:

Adriano Smaldone ha detto...

grande peppino

logos nella nebbia ha detto...

Menomale che ci siamo noi blogger a ricordarlo.
Ciao e a presto
Lorenzo

skiatto ha detto...

ciao sono skiatto

ti andrebbe uno scambio link?

io ho un blog di satira politica:
http://www.skiatto.blogspot.com

se ti piacciono i contenuti puoi anche pubblicarli sul tuo blog...

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_