“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

domenica 26 ottobre 2008

Una bellissima manifestazione............si rispetti questa Italia.

































































































































Questa è l'altra Italia, l'Italia che dissente, che vuole essere ascoltata.
Le manifestazioni non vanno mai demonizzate,vanno ascoltate e comprese.
Sono il sintomo di un disagio sociale ma sono anche una conquista di libertà.
Non rispettare questa marea di gente come sta facendo questo governo conferma l'autoritarismo, l'arroganza e la spocchiosa azione di questi governanti non del popolo ma solo per se stessi.
E' di oggi la notizia di un sondaggio che lo da in discesa ........
Veltroni ha definito «impressionante il calo di consenso» del governo che, secondo un sondaggio di Renato Mannheimer pubblicato oggi dal Corriere della Sera, è stato del 18% dai primi di settembre: dal 60 al 42%.
Intervistato dal Tg1, il segretario del Pd ha detto che «è fisiologico» l'altro dato registrato dal sondaggio, e cioè che, mentre i consensi per il governo calano, non aumentano quelli verso l'opposizione. «In tutte le stagioni politiche - ha affermato - c'è una prima fase in cui chi governa perde consenso, ma l'opposizione non guadagna.
La cosa impressionante è la dimensione della caduta di consenso del governo: 18 punti percentuali in un mese e mezzo. La manifestazione di ieri ha dato l'impressione di quella marea umana, come l'ha chiamata un giornale francese, che chiede al governo qualcosa di diverso.
Io penso che il governo farebbe bene, invece di usare i toni della contrapposizione, ad ascoltare la voce della società italiana».
E poi il cavaliere forse comincia a vacillare, infatti contrattacca con livore e acredine, con la solita arroganza e delirio di onnipotenza, probabilmente comincia a sentire odore di bruciato.
CHE GLI ITALIANI SI STANNO FINALMENTE RISVEGLIANDO?
ERA ORA.


Infatti MOLTI ITALIANI SI STANNO RENDENDO CONTO CHE :

«Per il premier il Parlamento è come se non esistesse». «Berlusconi? Pensa che il Parlamento sia roba sua - dice Di Pietro - Ha un'idea della democrazia in cui il Parlamento è come se non esistesse, dove c'è solo gente che deve alzare la mano a comando e obbedir tacendo. Ma non è così e io voglio farglielo capire. Berlusconi vuole svuotare il Parlamento, ma anche ridurre ai margini i magistrati, mettere il bavaglio all'informazione. Così si va verso la dittatura. Io glielo ripeto tutti i giorni e lui non vuole sentirselo dire...».«Decidono tutto Berlusconi e Tremonti, il resto è coreografia». «Nel governo decidono tutto Berlusconi e Tremonti e le voci dissonanti sono solo coreografia - dice Di Pietro - Tutte le decisioni fin qui prese dal governo sono state fatte all'interno del ministero dell'Economia, con l'appoggio di Berlusconi. Il resto è solo contorno».


8 commenti:

Franca ha detto...

Adesso il PD comincia a fare l'opposizione in Parlamemento e smetta di ammiccare...

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Miryam ha detto...

@ Franca
Sono completamente d'accordo con te, ora devono scegliere se fare vera opposizione.
Ciao!

Anna ha detto...

Ciao Miryam,
mi permetto di portare alla tua attenzione un'iniziativa nata dal basso per una nuova informazione, si tratta di PandoraTV, forse la conoscerai già, ma se nel caso non ne avessi mai sentito parlare nel mio piccolo ti consiglio di andare a vedere il sito.
Sai si tratta di una nuova idea di televisione nata da un'idea di Giulietto Chiesa e promossa sul sito di Megachip.it.
Come ben sai internet purtroppo non arriva ancora in tutte le case, ma la televisione sì e se vogliamo sperare di cambiare le cose dobbiamo puntare proprio su questo mezzo, visto che è proprio con la Tv che il potere disinforma un intero paese.
Mi permetto a te a tutti gli amici che passano sul tuo blog di andare a visitare il sito:

http://www.pandoratv.it

e se potete di iscrivervi, ne vale veramente la pena.
Se saremo in tanti a crederci potremo farcela.
Grazie per tua attenzione cara Miryam e di quella di tutti i tuoi amici.
Un caro saluto a tutti
Anna

Pino Amoruso ha detto...

Un Governo che si definisce democratico, come minimo comincia ad ascoltare le parti sociali. Ma sappiamo tutti che questo non avverrà.
:(

Calogero Parlapiano ha detto...

mi auguro che l'opposizione cresca e faccia il proprio dovere.. intanto il decreto è legge e la gelmini si immola alle volontà di tremonti.
a presto, ciao

Miryam ha detto...

@ Anna
Ciao Anna, scusa per il ritardo nel risponderti.
Sono stata molto impegnata ed ieri sono stata a Roma per lo sciopero generale contro il decreto "ammazzascuola Gelmini"una vera indecenza contro il popolo.
Sapevo di Pandora tv, ma non mi ero informata dettagliatamente.
Lo farò al più presto, ho già dato uno sguardo sommario al sito e mi attiverò su tutto quanto necessario per avere un'informazione libera dai vizi politici e di parte.
Grazie Anna! A presto

Miryam ha detto...

@ Calogero
Ho partecipato anche allo sciopero per la scuola.
Una bellissima manifestazione, una folla grandissima, pensa che sono partita con il mio gruppo in pullman alle 6.00 del mattino, sul raccordo c'era un ingorgo pazzesco, solo con una rocambolesca deviazione siamo riusciti a scendere e raggiungere la coda del corteo ai fori imperiali che si snodava come un fiume in piena fino a Piazza del Popolo. Altri cortei sempre numerosi raggiungevano il ministero, altri, quelli di alcuni universitari, sostavano a Piazza Venezia..... un dissenso su tutti i fronti ..... e questi miserabili hanno anche il coraggio di mentire sulla partecipazione massiccia.
Inoltre è un grande successo che il 90% delle scuole sono rimaste chiuse per lo sciopero di tutti i dipendenti.
Se il governo non ascolta allora è davvero piena emergenza democratica. Ciao!

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_