“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

sabato 9 maggio 2009

9 maggio 1978: Roma, delitto di Stato, il corpo di Aldo Moro-9 maggio 1978 Cinisi,trucidato Peppino Impastato, una vita contro la mafia



Appartiene al tuo sorriso
l'ansia dell'uomo che muore,
al suo sguardo confuso
chiede un pò d'attenzione,
alle sue labbra di rosso corallo
un ingenuo abbandono,
vuol sentire sul petto
il suo respiro affannoso:
è un uomo che muore.

Peppino Impastato








«Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta. La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi.»

«Non basta parlare per avere la coscienza a posto: noi abbiamo un limite, noi siamo dei politici e la cosa più appropriata e garantita che noi possiamo fare è di lasciare libero corso alla giustizia.»

Aldo Moro

Il 9 Maggio 1978 sono stati ammazzati due dei figli migliori dell'Italia!

PER NON DIMENTICARE:::MAI!!!!!





4 commenti:

Anonimo ha detto...

La mafia è una montagna di "merda"
diceva Peppino.
Quella stessa merda che si è infiltrata nella politica e nelle istituzioni!
I migliori ci lasciano!

Miryam ha detto...

@anonimo
Dobbiamo sempre tenere viva la memoria!

Tua madre Ornella ha detto...

Concordo pienamente
con l'anonimo delle 18.49
e concordo con Miryam,
si vive fino a quando viviamo nei ricordi degli altri!!
Vi abbraccio
Ornella

Miryam ha detto...

Grazie Ornella!
e' anche grazie alla memoria che possiamo portare avanti le nostre battaglie!
Un abbraccio.
P.S.
Vengo a farti una visita!

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_