“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

lunedì 23 giugno 2008

GRAZIE RAGAZZI AZZURRI, a prescindere




GRAZIE PER AVERCI FATTO ANCORA UNA VOLTA SOGNARE.......anche se purtroppo il sogno si è infranto dal tiro dal dischetto.


Ho trascorso 120 minuti di emozione e sofferenza, ho chiuso gli occhi ai ".......tiri della lotteria........" Nooooooo Daniele..................nooooooo Antonio........
è toccato a voi la sfortuna, chissà, forse l'emozione.....chissà cosa passa nella testa di un calciatore in simili momenti.........................................................................................................................................
purtroppo è andata così............. di colpe, o presunte tali, non vogliamo parlare, anche se, mannaggia, Donadoni poteva provare Borriello, Quagliarella, far entrare nel 2° tempo regolamentare Del Piero........Luca Toni è un campione, ma in questi europei era come bloccato, capita, ma un ct deve capire queste cose , cercare di porre rimedio anche provando le altre leve. Ora è inutile recriminare, chiudiamo le " palpebre"e andiamo avanti.
Non per consolarci , ma abbiamo ancora negli occhi l'impresa di Berlino.....non possiamo ora demordere.....
Certo potevamo osare di più, abbiamo temuto troppo gli spagnoli nel gioco sul campo....... il catenaccio non sempre paga. A proposito onore a Chiellini "superstar......

Ma continuiamo ad essere con voi, guardiamo avanti e ritroviamo il gusto di vincere.! E' possibile, è fattibile, un popolo intero è con voi. Tutti, tutti, tutti coloro che sentono di appartenere ad una sola bandiera......... ( chi si riconosce sotto una bandiera diversa, che non esiste, dice un detto napoletano " Attact 'o tram", (riferimento chiaro ?))

Fosse così unita l'Italia come lo è per la nostra Nazionale........ anche su altre questioni...... saremmo un popolo nel vero senso del termine.
Forza ragazzi, forza azzurri..........alla prossima.


4 commenti:

E.P. ha detto...

Penso che la nostra Nazionale sia, tutto sommato, un buon gruppo. E' che abbiamo un allenatore incapace, non carismatico, inadatto insomma. Speriamo per l'avvenire. AD MAIORA ITALIA.

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Ciao bella!!! Sono avvelenato con donadoni: ci voleva del pierooooooooooooo....baci baci baci

Miryam ha detto...

x e.p.
Quello che spera lei, lo spero anch'io.
Su Donadoni penso che abbia poca esperienza, in fondo non aveva mai allenato un grande club.
Se ripenso all'esperienza del mondiale, mi torna alla mente Lippi che faceva giocare anche la panchina e le indovinava tutte al momento giusto, oltre ad essere un grande trascinatore carismatico dello spogliatoio, ma un pò sarà stata anche fortuna, quella che anche ci è mancata a questi europei.
Saluti e ad maiora Italia.

Miryam ha detto...

x Giuseppe
Ciao Giuseppe, almeno in una cosa siamo d'accordo , anch'io penso che Del Piero doveva entrare prima e che doveva battere il rigore prima di Di Natale, ma avrei provato anche gli altri.Ormai ci giocavamo il tutto per tutto.
E' andata ormai, ci rifaremo alle prossime competizioni, sperando che vi sia un ct più "spregiudicato", a me oltre a ,naturalmente, Lippi, mi piacerebbe Fabio Capello, ha dei moduli di gioco davvero all'avanguardia, ma so che è già impegnato altrove,purtroppo.
Inoltre, credo che bisogna pescare tra i giovani e svecchiare la squadra, tenendo le solite colonne come punto di riferimento.
Ciao e ad maiora Italia.

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_