“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

giovedì 19 giugno 2008

Nuova legislatura, stesso premier, nuovi processi da aggiustare. Solita storia, stesso copione.







Leggi ad personam», una definizione sentita tante volte che poteva sembrare uno spot da campagna elettorale ma che invece ha dati i suoi concreti frutti a Berlusconi prosciolto dall'accusa di falso in bilancio, questa è una delle notizie che oggi si possono leggere sui quotidiani, prosciolto perché «i fatti non sono più previsti dalla legge come reato».
Innocente? Chissà perché oramai il falso in bilancio è stato depenalizzato, non costituisce più reato, e i giudici della I sezione penale del Tribunale di Milano, in un'udienza lampo, non potevano fare altro che applicare una legge.

Il problema è fatta da chi? Proprio dallo stesso imputato, Silvio Berlusconi, che durante il suo precedente governo ha de rubricato ciò per cui era indagato. Una delle prime cosiddette "leggi ad personam" dell'ex premier Berlusconi, operativa, grazie ad un decreto lampo dell'allora ministro della Giustizia Roberto Castelli, dal gennaio del 2002.«Le fattispecie di minore gravità del falso in bilancio sono state depenalizzate e saranno punite con sanzioni amministrative in linea con l'attuale tendenza a limitare ai casi realmente gravi l'intervento penale», aveva dichiarato a suo tempo Castelli.

I fatti, che non costituiscono più reato, risalgono agli anni tra il 1986 e il 1989, quando l'allora presidente di Fininvest avrebbe falsificato i bilanci per poi corrompere i giudici romani del caso Sme, la lunga guerra con Carlo De Benedetti per il controllo del colosso alimentare pubblico.
Ma i processi di Berlusconi a Milano non sono finiti.
Resta il procedimento sui presunti fondi neri relativi ai diritti tv di Mediaset, dove, dopo la dichiarata prescrizione del falso in bilancio e dell'appropriazione indebita, resta solo la frode fiscale. Poi c'è il processo per la presunta corruzione dell'avvocato inglese David Mills, la compravendita della presunta falsa testimonianza nei processi All Iberian e tangenti Gdf. Processo con tanto di deposizione del testimone più importante ad avviso di accusa e difesa, Benjamin Marrache. Infine, Berlusconi è indagato per appropriazione indebita per Mediatrade.
Ecco un altro esempio lampante di come il Sig. Berlusconi ha gestito a suo favore la legislatura precedente, con le tante leggi "Ad Personam" promulgate dal suo governo, con lo scopo esclusivo di salvaguardare gli interessi, certamente non leciti, dello stesso!!!
Il Governo Prodi stava cercando di reintrodurre il reato di falso in bilancio, attraverso il decreto sulla sicurezza, ma grazie ai vari Mastella, Dini, Bordon, Fisichella e Turigliatto, l’Italia è stata consegnata nuovamente a questa gente per una nuova e, magari, peggiore stagione di leggi vergogna!
Nuova legislatura, stesso premier, nuovi processi da aggiustare?
Ma si, certamente, non potevano mancare.
Al voto, al voto ... ecco il grido di allarme, fra poco, c’è la sentenza per il caso Mills (Corruzione, Falsa testimonianza ... etc) ...ecco perché premeva il cavaliere , voleva solo depenalizzare anche il reato di Corruzione e Falsa Testimonianza .. poi in seguito depenalizzerà i reati di concussione e mafia, nel frattempo sta cercando di mettere un bel bavaglio all'informazione, un tappo alla istituzione giudiziaria ... e via con una nuova dittatura, seguendo comunque i canoni dell'ormai famoso "Piano di Rinascita Democratica" .. (P2 e il Piano di Rinascita Democratica ) .. basta dare uno sguardo al documento per rendersene conto!!

Si può accettare tutto questo in un paese civile?
In un paese con una Costituzione che recita all’articolo 3 “la legge è uguale per tutti” ...
E’ uguale per chi? Per il povero cittadino comune, forse.
La norma, inserita abilmente nel decreto sicurezza, se entrerà in vigore , oltre a sospendere il processo Mills per il premier, sospenderà moltissimi altri processi per reati vari (rapine, furti, concussione, pedofilia ecc), commessi fino a giugno 2002 .
I due emendamenti, quindi, uno per i processi da sospendere, l’altro per reintrodurre il lodo Schifani, sono stati inseriti dopo che il Capo dello Stato aveva preso visione del Dl in questione, quindi una mossa da abile stratega.
A questo punto sorge una domanda legittima. Dopo tanto straparlare sulla sicurezza, sulla certezza della pena, perché una legge per sospendere i processi datati fino al 2002 ?
Un regalo a qualche criminale oppure il salva processo del premier?
Scontata la risposta. E i leghisti che sbraitavano contro la criminalità? Sono d’accordo che tantissimi processi, se ne stimano più di 100.000, saltino? E la certezza della pena? E la giustizia che tanti cittadini aspettano? Cosa ne facciamo? Carta straccia?
Credo che anche tanti cittadini del centrodestra non siano d’accordo con questo provvedimento palesemente ad personam, tanti cittadini che avevano legittimamente creduto che il premier facesse gli interessi del Paese ed invece in un solo mese di legislatura ha già tentato di varare ben tre leggi a suo favore: decreto salva-rete4, blocco delle intercettazioni, sospensione del processo Mills.
Non c’è che dire, di risultati proprio nell’interesse suo, il Paese può aspettare.

10 commenti:

E.P. ha detto...

Quanto antiberlusconismo facile e becero!

Sarebbe meglio valutare i fatti con obiettività se non a livello ideologico-politico (questo non lo pretendo, in quanto anch'io sono di parte, e che parte!) almeno con un pizzico di onestà intellettuale.

Perchè non valutiamo le cose con un senso di imparzialità intellettuale? Sarebbe meglio farlo, pur conservando il nostro pensiero politico indipendente (ma questo mi pare ovvio)

Miryam ha detto...

Si sbaglia, non è antiberlusconismo, ne facile, ne becero.
Credo che aggirare la legge, in qualsiasi modo, sia un atto becero.
Da parte mia cerco sempre di vedere le cose con obiettività o, almeno ve ne è la ricerca e credo che chi è innocente non teme la legge.
Non ho condiviso all'epoca come si è mosso il centrosinistra nella vicenda con il Gip Forleo per la vicenda D'Alema/Fassino, nè con De Magistris con Mastella/Prodi...eppure non vi è stato alcun dl, ma comunque,lo stesso , con altri strumenti sono stati bloccati i giudici.
Secondo me si deve andare fino in fondo, sempre.
L'emendamento salva-premier è platealmente e palesemente costruito ad hoc e non c'entra nulla con il decreto-sicurezza.....anzi va nella direzione opposta. Inoltre è l'ennesima volta che un governo di destra si libera della giustizia a suon di leggi, vi è un'ampia letteratura in proposito.
Se lei valuta da un altro punto di vista, spieghi tale punto e la sua obiettività.Troppo spesso ci si nasconde dietro a persecuzioni come giustifiche ad hoc,pubblicizzate mediaticamente e metodologicamente per intondire,mai supportate da prove oggettive. Ora addirittura si parla di "sovversione"....ma quale? E come? Sono mine vaganti che destabilizzano le istituzioni.
Giusto conservare il proprio pensiero politico indipendente o, se vuole,ideologico.....ma non sempre chi agisce tramite il potere istituzionale,ha ragione solo perchè crediamo che rappresenti il nostro pensiero politico/ideologico.Questo,secondo la mia opinione,significa imparzialità intellettuale.
Saluti

E.P. ha detto...

Apprezzo la sua risposta, volevo precisare che neppure io approvo questi "manini" giuridico-politici da parte del governo, il che è un peccato perchè questo governo sta facendo un buon lavoro, non vorrei che perdesse credibilità per i processi di Berlusconi.

Saluti a lei.

Miryam ha detto...

Se fa bene o meno, a mio avviso,questo governo lo si giudicherà tra un pò, se lei si riferisce alle questioni economiche e sociali.
Per il momento resta il fatto che per ben tre volte,compresi i due emendamenti,si sta cercando di risolvere i problemi giudiziari e finanziari del premier, le priorità, come lei sa, sono altre.
Il problema, secondo me,non è la destra al governo,in democrazia per fortuna, c'è la possibilità dell'alternanza, ma è questa "destra" che si identifica con un solo uomo.
Saluti

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Mamma mia Miryam.....sei troppo bella!!!
Come faccio a dirti che non sono d'accordo praticamente su nulla di quanto scrivi e che essere antiberlusconiani a tutti i costi, oggi, è fuori moda e va contro la maggior parte dell'opinione pubblica?
Non posso....si troopp!!!!!!
Giu

Miryam ha detto...

Ciao Peppe Sagliocco.......ma che piacere trovare un tuo commento in questo spazio.
Grazie per i complimenti, ma credo che esageri,non sono poi troppo.....
A dire il vero ho anche altre foto pure più in ....ho messo quella che mi sembra meno appariscente poichè voglio che siano le mie idee e quello che scrivo ad apparire di più.
Sull''antiberlusconismo ti sbagli, leggi la risposta a e.p. è la stessa che dò a te.
Non seguo le mode, ma ciò che mi sembra giusto e ciò che mi detta il filo sottile tra cuore e cervello.
In quanto all'opinione pubblica io non sarei così sicura come tu dici, specie sui temi della giustizia.
La gente, in generale, è stanca dei politici che guardano prima ai propri interessi e solo dopo e, magari, neanche bene ai loro.
Guarda, con dati di fatto, conosco tanta gente che all'ultimo momento ha votato la destra per via della promessa sul bollo auto.
Questo è indice di sofferenza dei cittadini, non credo proprio che presa visione che il premier si fa leggi salva-processo e non da priorità alle questioni vitali siano contenti.
Poi vedremo in seguito cosa in concreto farà questo governo anche se in proposito nutro forti delusione per chi l'ha votato.
Ciao

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

AZZ!!! hai pure foto più IN????????
Comunque NON ESAGERO, fidati che un pochino di esperienza ce l'ho...Sono d'accordo che ad apparire debbano essere le idee e non le belle foto,ma anche l'occhio vuole la sua parte!!!
Dove potrei vedere le tue foto..le altre intendo...hai uno spazio altrove in internet? Oltre al blog intendo...Difatti, la gente guarda a chi deve risolvergli i problemi veri...quelli quotidiani, risollevare l'Italia da dove è sprofondata...E INFATTI LA SCELTA E' STATA CHIARISSIMA: SILVIO BERLUSCONI E IL CDX!!!
La questione conflitto di interessi viene brandito dalla sinistra come la giustizia....AD OROLOGERIA...Infatti solo il 5% degli italiani ritengono IMPORTANTE, FONDAMENTALE la questione...Credono che la priorità sia quella di GOVERNARE..e Berlusconi ha già dimostrato di saperlo fare con una vita di successi, e anche adesso, sommerso dai consensi degli italiani che lo hanno SCELTO, si è già apprestato a fere già molte cose...Chi ben inizia è a metà dell'opera..sarebbe carino lasciare lavorare il Cavaliere...tanto alla fine ha sempre ragione lui...e le cose si faranno, vedrai...
Un bacio grandissimo...e attendo news per le altre foto...

Miryam ha detto...

Sulle foto vedremo in seguito, avevo un blog dove scrivevo di me, dei miei pensieri, dove pubblicavo le mie "poesie" (sono anche iscritta al club dei poeti), ma per un gesto maldestro nell'aggiornamento sul personalizza l'ho eliminato, ora voglio riaprirlo, ma ci vuole tempo e pazienza, ed io lavoro fino al 15 luglio, poi avrò più tempo libero, fino a fine agosto.
Sulla politica non potremo mai trovare un accordo, io credo che per l'Italia Berlusca sia un male, per te invece ha sempre ragione.
Guarda io ,per il mio Paese, spero che si faccia qualcosa di buono e non avrei difficoltà ad ammetterlo, se così fosse.
Purtroppo le azioni di governo ,in questo scorcio di legislatura sono tutte negative. La questione giustizia è importante, saranno sospesi processi per ben 37 reati , tutto a causa del processo del cavaliere.Sembra una barzelletta metropolitana ,se si pensa che si sta varando un decreto sicurezza e si sospendono processi a criminali. Una mia conoscente, ad es. ,forse non avrà giustizia su un caso delicato, proprio a causa di questo emendamento, se passerà. Capisci dove si andrà a parare? La giustizia ad orologeria è il solito slogan degli anni passati..... siamo stufi.
Non è giusto, il premier dovrebbe smetterla di essere contro i giudici, lui ha paura di finire in galera, lo ha detto anche l'altro delfino guardia-padano bossi.
Per me, la legalità rappresenta il primo baluardo del funzionamento di una democrazia.
Poi anche sulla manovra, non c'è gran che, sembra più una carità di Stato che seri provvedimenti in campo economico e sociale.Per non parlare della questione Alitalia.
Ma è ancora presto per dare un giudizio, facciamo trascorrere un altro pò di tempo per giudicare con dati più oggettivi, bando alle ideologie.
Ciao, un bacio da Napoli, sempre e cmq bellissima, nonostante tutto.

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Ciao cara...Quanto al blog perduto...prova a cercarlo digitando da google....se non lo hai cancellato esiste...e non si puo' perdere!!!
Non ho mai detto che Berlusconi abbia sempre ragione...ma spesso si!!! E non è giusto, percio' non condivido minimamente la tua deriva giustizialista su un privato cittadino che tra l'altro è stato LEGITTIMATO e stravotato da 18.000.000 di italiani, per GOVERNARE questo Paese!!!
Cioè...la gente, il piopiolo non ha scelto Veltroni ne la sinistra cara Miriam..ma SILVIO BERLUSCONI!!! Ti risulta? E allora vogliamo lasciarlo lavorare in pace, dato che il mandato del popolo italiano è stato chiarissimo? Un bacio enorme....e fammi avere tue nuove sul blog dove avevi foto e poesie ok?
ciaooooooo

Miryam ha detto...

Giuseppe scusa, ma quando mai ho detto che berlusca non sia legittimato a governare? Certo che deve governare, noi sappiamo come funziona una democrazia, chi riceve il mandato degli elettori deve governare, non siamo come voi e berlusca che l'altra volta ha "abbuffato" con la storia dei brogli e del riconteggio e poi ha navigato in torbide acque per la famosa spallata.
Tu devi capire una cosa, che anche l'opposizione ha il sacrosanto diritto- dovere di opporsi quando ritiene che un governo sta facendo dei danni al Paese. E lo deve fare utilizzando tutti gli strumenti che ha a disposizione, compresa la piazza. Chiaro? E' così che funziona una democrazia.
Se metti il bavaglio all'informazione e all'opposizione, allora non può più dirsi democrazia.
Il blog l'ho perso, ma quando vado in ferie lo rifarò da capo, poi ti invio l'indirizzo. Ciao

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_