“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti e io non dissi niente perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare”. (Bertolt Brecht)

lunedì 13 luglio 2009

Il Pd e la questione morale


Roma - Dopo l'arresto di Luca Bianchini, coordinatore del circolo del Torrino, il candidato alla leadership attacca: "Come vengono scelti i coordinatori?". Ed esplode la polemica. Il segretario del partito: "Non strumentalizzare". Bersani: "Cose del genere non le pensa nemmeno il peggiore dei nostri avversari”.
Poi il chirurgo senatore chiarisce: "Nessun intento offensivo nelle mie parole. Ma dobbiamo tenere alto il livello di vigilanza". La polizia ha un filmato che ritrae il presunto violentare a Tor Carbone, dove si verificò il 26 maggio scorso una tentata aggressione (
GUARDA IL VIDEO).

Non si tratta di fossilizzarsi su questo caso, pur non trascurando la vicenda, oscura e per certi versi inquietante, anche se ancora da confermare giacchè, nel nostro diritto costituzionale vige la presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva, ma la questione sollevata da Marino, meriterebbe un approfondimento e non poche frasi di diniego e condanna come hanno fatto Franceschini e Bersani, tenendo anche presente che entrambi sono candidati alla segreteria PD.
Sulla stessa linea Rosy Bindi: "Marino che si presenta come il campione della laicità, in realtà è solo il campione della strumentalizzazione. Non c'è bisogno d'altro per dimostrare che non ha né il cuore, né l'intelligenza per dirigere un grande partito come il Pd” conclude la vicepresidente della Camera dei deputati.
Dopo le polemiche, il chirurgo senatore Marino controreplica: ''Non c'era nessun intento offensivo nelle mie parole e mi spiace se qualcuno si è sentito offeso''. E aggiunge: ''Sono convinto che la linfa del partito siano i circoli, le migliaia di persone e i militanti che ci lavorano ogni giorno, i coordinatori che sul territorio fanno un lavoro straordinario che va riconosciuto da tutti. Il Partito Democratico è un partito sano ed è proprio per questo io mi sto impegnando per farlo crescere anche in questa fase congressuale. Quello che ho segnalato però è che con la nota vicenda di Roma è successo qualche cosa che non doveva accadere e per questo dobbiamo interrogarci".
"Lo ripeto: non può accadere che una persona che ha avuto problemi con la giustizia tredici anni fa per un reato odioso e ignobile come la violenza sessuale, finisca a coordinare un circolo del Pd. E' importante tenere alto ovunque il livello della vigilanza e questo caso, che è un caso certamente isolato, deve rappresentare per noi un campanello d'allarme. Trovo non ci sia nulla di male -conclude Marino- nel riconoscere che è stato fatto un errore, che non deve mai più ripetersi''.
Credo che Marino abbia ragione.
Anzi, credo che la questione morale dovrebbe diventare l'obiettivo primario di questo partito che si candida come alternativa di governo.
Il PD, almeno la parte che viene da sinistra , non dovrebbe mai dimenticare la lezione di Enrico Berlinguer sulla questione morale e, partendo da questo spunto
dovrebbe allargare il principio regolativo verso un'etica della politica in tutti i sensi.
Questa sarebbe la vera alternativa.
Altrimenti ci ritroviamo difronte al nulla !
Se leggiamo l'intervista che Berlinguer rilasciò a Scalfari nel lontano 1981 possiamo ritenerla più attuale che mai!


Rileggiamola quell'intervista QUI






2 commenti:

Tua madre Ornella ha detto...

Bellissimo post, è bella anche la frase di Gramsci (me la sono copiata!)
Ti abbraccio
Ornella

Miryam ha detto...

Un bacio Ornella!

Gramsci era un grande.

Ciao tesoro.

"L'uomo è uomo quando non è testardo. Quando capisce che deve fare marcia indietro e la fa. Quando riconosce un errore commesso, se ne assume le responsabilità, paga le conseguenze e chiede scusa. Quando riconosce la superiorità di un altro uomo e glielo dice. Quando amministra e valorizza nella stessa misura tanto il suo coraggio quanto la sua paura." (da "Il Sindaco del Rione Sanità" Eduardo De Filippo)

Un pò di cambiamenti

Curando un altro blog di politica "La sinistra che Vogliamo " insieme ad un gruppo di amici blogger,questo blog è in effetti una "fotocopia" dell'altro.Per tale motivo ho deciso di apportare alcuni cambiamenti soprattutto nei contenuti.
La politica analizzata criticamente,secondo il mio punto di vista, sarà sempre presente ma,accanto ad essa cercherò di discutere anche di altre tematiche che riguarderanno la società e l'individuo,il pensiero speculativo antico e moderno,i problemi del nostro tempo che possono anche travalicare il campo della politica come "fatto" in se.
Spero di essere compresa da chi mi legge
B L O G I N
R I S T R U T T U R A Z I O N E

VASCO ROSSI _BASTA POCO_